una minuscola storia esemplare

 

È una fabbrica importante:

la dirige l’arrogante

e accigliato Dinametto

in un grigio doppiopetto.

Ecco una telefonata

non gradita, inaspettata.

Sulle furie è Dinametto;

va di mezzo il buon Travetto.

A sentir quel motivetto,

si è placato Dinametto.

Sorridendo ora beato

bacia in fronte l’impiegato.

Si scatena la tempesta

di Travetto sulla testa.

Dinametto urla adirato:

«Lei da oggi è licenziato!».

indietromappa_del_sito.htmlmappa_del_sito.htmlshapeimage_2_link_0